Cerchiamo cittadini, famiglie e associazioni che vogliano condividere e raccontare le proprie storie di mobilità attraverso oggetti, lettere, articoli di giornale, foto e video per raccontare la trasformazione di Torino nell’ultimo secolo. Noi provvederemo a duplicarle e donarne una copia ai diretti interessati affinché non si possano deteriorare. Poi in collaborazione con gli stessi decideremo cosa potere esporre e raccontare in diversi spazi della Città, affinché si riconosca una fotografia collettiva del paesaggio umano in cui viviamo oggi.

Dona la Voce

Dona la voce è un sistema di raccolta di audiomessaggi che ne permette l’archiviazione e la divulgazione all’interno del Fondo Tullio De Mauro con i mezzi di diffusione della Rete Italiana di Cultura Popolare. Attraverso la costruzione di una carta geografica virtuale e utilizzando i migliaia di testi del Fondo Tullio De Mauro, si potranno creare momenti di lettura e di registrazione di voci, che daranno vita ad una sorta di biblioteca di dialetti viventi. Saranno voci che verranno localizzate e valorizzate. Ogni “donatore” compilerà una scheda che verrà inserita nella cartina e che conterrà dettagli sul suo profilo.

Leggi

Album di famiglie (s)confinanti

Un miliardo di persone lasciano ogni anno la propria casa e un terzo di loro abbandona, spesso per sempre, anche il proprio paese. Una situazione che gli italiani hanno vissuto e tutt’ora vivono sulla propria pelle, da protagonisti involontari, per quasi due secoli, e che ci ha portati a muoverci in Europa, in America, in Australia e non solo. Rovesciando il punto di vista di chi parla di invasione o di catastrofe, le immagini e i testi che daranno vita alla mostra narrativa Album di famiglie (s)confinanti interpellano ciascuno di noi, sottolineando come l'incontro sia la vera sfida e la condizione fondamentale di ogni esistenza umana.

Leggi

Partecipazione individuale

Logo-RETE iscriviti3

A chi è destinata: singoli cittadini o rappresentati di un'associazione, riconosciuta o no, di natura privata

 

 

Partecipazione dei riti e delle feste - Metti in rete un patrimonio culturale del tuo territorio

Logo-RETE patrimonio-2

A chi è destinata: enti pubblici

Come aderire: METTI IN RETE QUI il patrimonio culturale del tuo territorio

 

I Soci

Logo-RETE tagliato-ok

A chi è destinata: possono essere soci dell’Associazione Rete Italiana di Cultura Popolare le Regioni, gli enti locali e gli enti pubblici in genere così come le persone giuridiche di diritto privato e comunque gli altri enti di diritto privato diversi dalle associazioni, a meno che queste non siano identificate come “Antenne della Rete Italiana di Cultura Popolare”, o che si tratti di associazioni attive a livello nazionale, sovra-regionale o comunque sovra-provinciale, che ne condividano gli scopi, senza distinzione di nazionalità e cittadinanza, che vogliano contribuire, attraverso il proprio sostegno all’attività dell’Associazione, allo sviluppo e alla diffusione delle finalità della stessa.

Come diventare socio: se siete interessati a diventare Soci della Rete, contattateci a info@reteitalianaculturapopolare.org 

 

Tutti i dati sensibili sono trattati secondo il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali”, che puoi scaricare QUI