Da sempre gli uomini e i gruppi sociali sentono il bisogno di interrompere lo scorrere del tempo e la quotidianità degli eventi con momenti di festa e di celebrazione, di gioco e rito collettivo.

Celebrare, ricordare, progettare le feste: sono avvenimenti che segnano le storie individuali e collettive come una sorta di punteggiatura che scandisce il racconto e le biografie di ciascuno. Si fa festa per ringraziare, per accogliere, per propiziare passaggi, scelte e cambiamenti, allora come adesso, con l'uso di forme nuove.

La Rete vuole porre l’accento sul difficile, ma necessario, percorso di trasformazione delle comunità, su ciò che ciascuno può poratre, insegnare, apprendere, conservando le proprie tradizioni e accogliendone altre.